Il Buongiorno

Il Buongiorno – 13/11

0

Il Buongiorno del 13 Novembre

di Saverio Gileno

Il Morning Briefing del NYT apre con “mancano meno di 50 giorni alla fine del 2020”…

Infatti davanti a noi abbiamo la speranza ed il buio.

Da un lato l’arrivo del Vaccino (il più promettente rimane Pfizer) è imminente: Arcuni – incaricato anche alla distruzione di questo – ha affermato che avremo le prime 1,7mln di dosi a fine Gennaio 2021 e la macchina organizzativa, centralizzata in questo caso, è avviata: un ruolo centrale lo avrà la Difesa per logistica e somministrazione.

Dall’altro però il contagio non si placa: ieri quasi 38.000 nuovi casi, per il secondo giorno consecutivo oltre 600 decessi, il tasso di positività risale al 16%.

Crisanti e Ricciardi, i tecnici più pessimisti, vedono la prospettiva di un lockdown generalizzato, anche se le fonti di Governo continuano a smentire questa possibilità.

Oggi nuove regioni dovrebbero cambiare “colore”, quindi entrare in una fascia di rischio più elevata, nel frattempo le grandi città e Veneto/Friuli/Emilia-Romagna anticipano i provvedimenti con ordinanze locali – che però poco faranno da argine al virus che continua a correre, soprattutto per quanto riguarda ospedalizzazioni e decessi.

Il Piano del Governo per alleggerire il peso sugli ospedali sembra essere questo: attivazione di almeno un Covid Hotel a provincia, ospedali da campo militari nelle aree più in sofferenza, reclutare 24.000 operatori sanitari.

Il Buongiorno – 12/11

Previous article

Il Buongiorno – 14/11

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *